domenica 20 gennaio 2019   
  Cerca  
 

ASSOCIAZIONE  DEI DIPENDENTI - ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA'

 

dopolavoro istisan

CONVENZIONI IN EVIDENZA

 


SERVIZI
 
VARIE
 
AGENZIA DI RIFERIMENTO: ASSOCIAZIONE GATTI DEL FORO

Il Dopolavoro Istisan, per le visite culturali su Roma,  si avvale della collaborazione dell'Associazione Culturale de...

D.ssa Anna Rughetti - cell. 3284122715

D.ssa Marta Rivaroli - cell. 3391189485- 062426184 

 

www.gattidelforo.it 

 

Per prenotazioni rivolgersi al sig. Giambenedetti Massimo 

 Tel. 064990-3057  - e-mail: massimo.giambenedetti@iss.it

Sconti per i Soci del Dopolavoro Istisan   


 

 
 

 Associazione " I gatti del Foro"

Vedere, fare, imparare!

 

Le visite de “I Gatti del Foro” per i bambini attivi e curiosi!  
Visiteremo insieme i luoghi più belli e più interessanti, ed impareremo tante cose nuove usando tutti i nostri sensi: i nostri “esperti” infatti solleciteranno i ragazzi ad una serie di esperienze, supportate da materiali didattici, che consentiranno di vedere, toccare, ascoltare, annusare il mondo antico.Le visite sono strutturate in maniera da coinvolgere completamente i piccoli visitatori, guidandoli ad imparare divertendosi! L’Associazione è inoltre sempre a disposizione per realizzare itinerari in luoghi o orari diversi da quelli proposti per gruppi di amici o classi scolastiche.
 

 

Informazioni generali

 

Le visite guidate sono condotte da storici dell'arte e archeologi con ampia esperienza di didattica e muniti di regolare patentino di guida turistica.

Le visite sono pensate e strutturate appositamente per i bambini, quindi il percorso e il linguaggio saranno calibrati all'età dei piccoli partecipanti.

L'età consigliata è indicata per ciascuna visita guidata.

Per consentire la partecipazione prioritaria dei bambini, sono ammessi max 2 adulti accompagnatori per ogni bambino.

Previo accordo, è eventualmente possibile organizzare ulteriori gruppi (nella stessa giornata o in una nuova data), per poter accontentare più richieste.

Il costo degli ingressi è aggiornato a ottobre 2016. L'Associazione non è responsabile di variazioni delle condizioni di accesso ai siti.

Alla prenotazione, comunicare il numero degli adulti e dei bambini partecipanti, segnalando anche l'età dei bambini. Comunicare anche un recapito telefonico di riferimento per ogni gruppo/famiglia per poter essere contattati in caso di necessità.


*******************************************************************************


DOMENICA 13 GENNAIO ORE 15.30

Mostra “Pollock e la scuola di New York” al complesso del Vittoriano

Jackson Pollock ma non solo: anche Rothko, de Kooning, Kline, gli Irascibili della scuola di New York. Attraverso le opere dei 18 artisti, guidati dal carismatico Pollock, e definiti “Irascibili” da un episodio di protesta nei confronti del Metropolitan Museum of Art, si scoprirà lo stile artistico della “Scuola di New York”che seppe re-interpretare la tela come uno spazio per la libertà di pensiero e di azione dell’individuo e che caratterizzò l’America del dopoguerra e influenzò l’Arte Moderna in tutto il mondo. Protagonista della mostra è l’opera Number 27 di Pollock, prestito eccezionale, data la delicatezza e fragilità della tela e le sue dimensioni straordinarie.

Appuntamento all’ingresso del Complesso del Vittoriano, in Via di San Pietro in Carcere.

Durata visita: 1h 45’ circa.


VENERDÌ 18 GENNAIO ORE 19

Mostra “Ovidio. Amori, miti e altre storie” alle Scuderie del Quirinale

L'esposizione è dedicata alla figura di Publio Ovidio Nasone, uno dei poeti dell’antichità più amati in assoluto, per celebrare il bimillenario della sua morte. Figura geniale quanto controversa, Ovidio venne mandato in esilio a Tomi, sul Mar Nero, per ordine di Ottaviano Augusto e lì morì, intorno al 17-18 d.C., senza più avere la possibilità di rivedere Roma. Ed è proprio il conflitto tra il poeta e il princeps, la loro differente visione del mondo e del rapporto con le divinità, il filo conduttore della mostra. In un percorso nel quale dialogano affreschi pompeiani e tele rinascimentali, sculture romane e manoscritti medievali  verrà indagata la personalità di Ovidio, il suo rapporto contrastato con il potere e le sue opere letterarie, dalle Metamorfosi all’Ars amatoria, alle quali artisti di tutti i tempi si sono ispirati.

Appuntamento all’ingresso delle Scuderie del Quirinale, in via XXIV Maggio.                                                                     

Durata visita: 1h 45’ circa.

Sono richiesti prenotazione e pagamento entro il 14 gennaio


SABATO 19 GENNAIO ORE 15.30

I sotterranei della Basilica di San Clemente

Un vero e proprio tuffo nel passato: uno sull’altro sono edifici di epoche diverse e testimonianze di culti differenti. Sotto la bellissima chiesa medioevale, ricca di affreschi e mosaici, si nascondono strutture romane, un mitreo, la chiesa paleocristiana con splendidi affreschi e la più antica testimonianza del “volgare” italiano.

Appuntamento in Piazza di San Clemente angolo Via di San Giovanni in Laterano.

Durata visita: 1 h e 30' – Presenza scale per accedere ai sotterranei


DOMENICA 20 GENNAIO ORE 10.30 – VISITA PER I PIÙ PICCOLI

Dall’Egitto alla Mesopotamia. Visita al Museo Barracco

Andiamo alla scoperta dell’Antico Egitto e delle civiltà mesopotamiche esplorando la collezione di uno storico appassionato di scultura: potremo così scoprire la scrittura, la religione e gli usi di popoli antichissimi e misteriosi!

Appuntamento davanti al Museo, in Corso Vittorio Emanuele, 166

Ingresso: gratuito

Età consigliata: 9-12 anni. Durata: 1h e 15’


SABATO 26 GENNAIO ORE 17.10

Mostra “Andy Warhol” al complesso del Vittoriano

Questa esposizione permette, attraverso oltre 170 opere, di ricostruire la straordinaria vita di Andy Warhol uno dei più controversi e acclamati artisti della nostra storia contemporanea. Con le famose serie dedicate a Campbell’s Soup, Marilyn, Elvis ha cambiato per sempre i connotati non solo del mondo dell’arte ma anche della musica, del cinema e della moda, tracciando un percorso nuovo e originale che ha stravolto in maniera radicale qualunque definizione estetica precedente.

Appuntamento all’ingresso del Complesso del Vittoriano, in Via di San Pietro in Carcere.

Durata visita: 1h 45’ circa. Sono richiesti prenotazione e pagamento entro il 14 gennaio


DOMENICA 27 GENNAIO 15.30 – VISITA PER I PIÙ PICCOLI

Ma chi erano gli Etruschi? Visita al Museo Etrusco di Villa Giulia

Gli Etruschi vengono definiti un popolo “misterioso”. Una visita per sfatare molte leggende sulle loro origini e per scoprire come vivevano, quali erano le loro divinità e perché furono così importanti per Roma. Un viaggio nel tempo attraverso le testimonianze archeologiche alla scoperta della civiltà etrusca.

Appuntamento davanti al Museo, P.le di Villa Giulia 9

Età consigliata: 10-12 anni. Durata visita: 1 h 45’


SABATO 2 FEBBRAIO ORE 10.30

Mostra “Roma universalis. L’impero e la dinastia venuta dall’Africa”

Questa mostra punta a far conoscere al pubblico l’ultimo periodo dell’Impero in cui Roma fu governata dai Severi, l’ultima grande famiglia dinastica, che lasciarono un’eredità forte e duratura in molti campi e contribuirono a rendere grande l’Urbe. La mostra è articolata in un percorso a tappe tra i monumenti che questa dinastia costruì o restaurò nell’area archeologica centrale, dal Colosseo al Templum Pacis e ai Fori Imperiali. Con l’occasione saranno visibili alcuni frammenti della Forma Urbis, la famosa mappa marmorea, i rilievi pertinenti ad un arco onorario venuti alla luce recentemente a Napoli e le Terme di Elagabalo alle pendici del Palatino aperte proprio per questa occasione

Appuntamento davanti all’Arco di Costantino (lato Colosseo).

Durata visita: 2h circa. Sono richiesti prenotazione e pagamento entro il 22 gennaio


DOMENICA 3 FEBBRAIO ORE 14.30 VISITA PER I PIÙ PICCOLI

Tomba, fortezza o castello? Visita a Castel Sant'Angelo

Anche Roma ha il suo Castello, ricco di storie e di misteri… qui il Papa si rifugiava nei momenti di pericolo, qui c’erano i suoi soldati e le carceri, ma anche bellissime sale dipinte e un angelo che protegge la città!

Appuntamento davanti a Castel Sant’Angelo (Ponte Sant’Angelo)

Ingresso: gratuito prima domenica del mese

Età consigliata: 6-10 anni. Durata visita: 1 h 30’

In occasione della domenica gratuita ci potrebbe essere fila per entrare.


DOMENICA 3 FEBBRAIO ORE 17

Palazzo Altemps: sfarzo intrighi e passioni in una nobile dimora

Le mura di palazzo Altemps hanno moltissimo da raccontare: nato come residenza di Girolamo Riario, potente nipote di Papa Sisto IV, fu scenario di uno dei più sfarzosi matrimoni del ‘400, divenne  fastosa dimora del cardinale Altemps e della sua  famiglia “allargata” nel tardo ‘500  e fece da cornice ad una delle terribili vendette di Sisto V. Nel teatro realizzato all’interno del palazzo si esibirono Metastasio e Mozart e nell’800 si celebrò il matrimonio di Gabriele D’Annunzio con Maria Hardouin. Una visita lasciandoci “guidare” dai vari padroni di casa  alla scoperta delle tante storie che nel tempo animarono queste sale mirabilmente affrescate e che ora, in maniera impeccabile, ritornano a vivere ospitando una eccezionale collezione, testimone della passione per l’arte antica di principi e cardinali.

Appuntamento  in Piazza S. Apollinare (zona Piazza Navona) davanti al Museo

Ingresso: gratuito prima domenica del mese

Durata visita: 1 h e 45’.


DOMENICA 10 FEBBRAIO ORE 10.30

Nella villa dell'Amore e dell'Astrologia. Visita alla Villa Farnesina alla Lungara.

Un capolavoro architettonico rimasto ad esempio per secoli, nell'integrazione perfetta tra arte e natura, dotta simbologia e soave diletto dello spirito tra affreschi celeberrimi del Peruzzi, del Sodoma e dello stesso Raffaello. Sarà possibile soffermarsi sulla splendida volta progettata dal “divino” Raffaello che il ricco padrone di casa, Agostino Chigi, era momentaneamente riuscito a sottrarre al Papa, ripercorrendo le vicissitudini di Amore e Psiche, specchio delle vicende profonde dell'animo umano. Si approfondirà inoltre la tematica astronomica e astrologica della loggia di Galatea, affrescata da Baldassarre Peruzzi per glorificare il Chigi, fantastica  e affascinante rappresentazione delle costellazioni e dei pianeti così come li intendevano e li spiegavano gli uomini del Rinascimento.

Appuntamento in via della Lungara, 230.

Durata visita: 1 h e 30'.


DOMENICA 17 FEBBRAIO ORE 10.30

Il Casino Massimo Lancellotti: tra Manierismo e pittori Nazareni

Il casino, tipico esempio del gusto tardo manierista, è quanto resta della grande villa Giustiniani-Massimo. L'esterno è decorato con rilievi e statue antiche, ma nasconde nelle sale di rappresentanza la più importante testimonianza dell'attività dei pittori Nazareni, che nell'Ottocento vissero a Roma la loro singolare stagione, ispirati dalla pittura italiana del primo Rinascimento. Gli ambienti sono affrescati con scene tratte dai maggiori poemi della letteratura italiana: l'Orlando Furioso dell'Ariosto; la Gerusalemme Liberata del Tasso; la Divina Commedia di Dante.

Appuntamento in Via Matteo Boiardo, 16

Durata visita circa 1h 15’. Accessibile per tutti.


DOMENICA 17 FEBBRAIO ORE 14.30 VISITA PER I PIÙ PICCOLI

Tra leoni e gladiatori. Visita al Colosseo

Come si divertivano i Romani? Come si allenavano i gladiatori? Quali bestie feroci si preparavano ad affrontare? Scopriamo insieme il monumento più famoso di Roma, immaginando di assistere ad uno spettacolo nell’arena!

Appuntamento all’uscita  Metro Colosseo (accanto all’edicola).

Età consigliata: 6-10 anni. Durata visita: 1 h 30’

Per questa visita è richiesto il pagamento anticipato entro il 7 febbraio


SABATO 23 FEBBRAIO ORE 15.30

Villa Poniatowski: perfetto connubio tra arte antica e fasto principesco. 

Finalmente riaperto al pubblico, dopo anni di restauri, questo splendido edificio cinquecentesco deve il suo nome al principe polacco Stanislao Poniatowski che chiese all’architetto Valadier di rinnovare la villa per farne la sua residenza. Di particolare raffinatezza è la decorazione degli ambienti di rappresentanza, riemersa durante i lavori di restauro, che fa da perfetta scenografia all’esposizione dei magnifici reperti provenienti dall'Umbria, come la “tomba degli Ori” oppure dei ricchissimi corredi delle tombe Bernardini e Barberini da Palestrina, testimoni dell’altissimo livello dell’oreficeria antica.

Appuntamento davanti all’ingresso del Museo di Villa Giulia, P.le di Villa Giulia 9

Durata visita: 1 h e 45'.

*La MIC è la nuova card che al costo di 5 € offre l’accesso illimitato per 12 mesi nei Musei in Comune e nei siti storico artistici e archeologici della Sovrintendenza, rivolta ai residenti a Roma, ai domiciliati temporanei a Roma e agli studenti di Università pubbliche e private presenti nel territorio cittadino. Per informazioni: www.museiincomuneroma.it/it/infopage/mic-card


************************************************************

 

 

Stampa  
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation