domenica 23 febbraio 2020   
  Cerca  
 

ASSOCIAZIONE  DEI DIPENDENTI - ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA'

 

dopolavoro istisan

CONVENZIONI IN EVIDENZA


SERVIZI
 
VARIE
 
AGENZIA DI RIFERIMENTO: ASSOCIAZIONE GATTI DEL FORO

Il Dopolavoro Istisan, per le visite culturali su Roma,  si avvale della collaborazione dell'Associazione Culturale de...

D.ssa Marta Rivaroli - cell. 3391189485- 062426184 

marta.rivaroli@gattidelforo.it

 

www.gattidelforo.it 

 

Prenotazioni Giambenedetti Massimo 

 Tel. 064990-3057  - e-mail: massimo.giambenedetti@iss.it

Sconti per i Soci del Dopolavoro Istisan   


 

 
 

 Associazione " I gatti del Foro"

Vedere, fare, imparare!

 

Le visite de “I Gatti del Foro” per i bambini attivi e curiosi!  
Visiteremo insieme i luoghi più belli e più interessanti, ed impareremo tante cose nuove usando tutti i nostri sensi: i nostri “esperti” infatti solleciteranno i ragazzi ad una serie di esperienze, supportate da materiali didattici, che consentiranno di vedere, toccare, ascoltare, annusare il mondo antico.Le visite sono strutturate in maniera da coinvolgere completamente i piccoli visitatori, guidandoli ad imparare divertendosi! L’Associazione è inoltre sempre a disposizione per realizzare itinerari in luoghi o orari diversi da quelli proposti per gruppi di amici o classi scolastiche.
 

 

Informazioni generali

 

Le visite guidate sono condotte da storici dell'arte e archeologi con ampia esperienza di didattica e muniti di regolare patentino di guida turistica.

Le visite sono pensate e strutturate appositamente per i bambini, quindi il percorso e il linguaggio saranno calibrati all'età dei piccoli partecipanti.

L'età consigliata è indicata per ciascuna visita guidata.

Per consentire la partecipazione prioritaria dei bambini, sono ammessi max 2 adulti accompagnatori per ogni bambino.

Previo accordo, è eventualmente possibile organizzare ulteriori gruppi (nella stessa giornata o in una nuova data), per poter accontentare più richieste.

 L'Associazione non è responsabile di variazioni delle condizioni di accesso ai siti.

Alla prenotazione, comunicare il numero degli adulti e dei bambini partecipanti, segnalando anche l'età dei bambini. Comunicare anche un recapito telefonico di riferimento per ogni gruppo/famiglia per poter essere contattati in caso di necessità.


*******************************************************************************


SABATO 1 FEBBRAIO ORE 16   Visita per bambini

Gli antichi colori degli Etruschi a Centrale Montemartini. Archeologia industriale e statuaria antica.

Andiamo alla scoperta di un luogo speciale, dove i macchinari di una centrale elettrica si incontrano con mosaici e statue antiche di epoca romana, con pezzi straordinari come un intero fronte di tempio, la statua della Musa Polimnia, un grandissimo mosaico di caccia e tanto altro! In questo periodo il museo ospita una mostra straordinaria sulla civiltà etrusca: saranno visibili alcune terrecotte decorative che permetteranno di parlare di Arte, Mito e Tecnica di questo incredibile popolo.

Appuntamento all'ingresso del museo, in Via Ostiense 106.

Età consigliata: 6-10 anni. Durata: 1 h 30'


DOMENICA 2 FEBBRAIO ORE 11

Una stanza tutta di marmo: la decorazione della domus di Porta Marina

Alcune volte Roma “nasconde” delle bellezze incredibili, note soltanto a pochissime persone sebbene inserite all’interno di uno spazio museale normalmente aperto. Questo è sicuramente vero per una delle maggiori opere di arte tardo-antica mirabilmente restaurata e attentamente ricostruita in uno scenografico allestimento: la splendida decorazione della domus di Porta Marina! Si tratta di un’intera sala monumentale, ricostruita all’interno del Museo dell’Alto Medioevo, decorata da un prezioso intarsio di marmi colorati (che i Romani chiamavano “opus sectile”), a formare motivi geometrici, floreali e figurati.

Appuntamento in Viale Lincoln 3 all’ingresso del Museo dell’Alto Medioevo

Durata visita: 1 h e 15’. 


SABATO 8 FEBBRAIO ORE 15.20

Mostra “Canova. Eterna Bellezza” a Palazzo Braschi

La mostra rende omaggio all’artista e all’uomo Canova, ripercorrendone la carriera e l’importante ruolo istituzionale da lui svolto a Roma nel corso del ‘700 e dei primi dell’800. Attraverso oltre 170 opere, tra sculture, bozzetti, disegni, provenienti da importanti Musei e collezioni italiane e straniere per la mostra al Museo di Roma di Palazzo Braschi, sarà possibile narrare il profondo legame tra Antonio Canova e la Città Eterna.

In mostra si ripercorrono gli itinerari compiuti dallo scultore alla scoperta di Roma, sin dal suo primo soggiorno riportando, nei suoi taccuini, l’ammirazione e lo stupore di fronte ai capolavori della Galleria Borghese, dei Musei Capitolini e delle grandi collezioni dei Farnese e dei Ludovisi.

Appuntamento nel cortile di Palazzo Braschi, P.zza S. Pantaleo

Durata visita: 1h 45’ circa. Sono richiesti prenotazione e pagamento entro il 1 febbraio

NB: si richiede agli aventi diritto alla riduzione la massima puntualità per poter presentare i documenti attestanti il diritto al biglietto ridotto.


DOMENICA 9 FEBBRAIO ORE 10.30    Visita per bambini

Dall’Egitto alla Mesopotamia.

Visita al Museo Barracco

Come si poteva superare la prova della “pesatura del cuore”? Quale funzione avevano gli ushabti? Come misuravano il tempo gli antichi egizi?  E perché gli Assiri raffiguravano nei loro palazzi battaglie, prigionieri e nemici sconfitti? Queste sono solo alcune delle cose sull’Antico Egitto e della Mesopotamia che scopriremo esplorando la collezione di Giovanni Barracco, appassionato di scultura: potremo così scoprire la scrittura, la religione e gli usi di popoli antichissimi e misteriosi.

Appuntamento davanti al Museo in Corso Vittorio Emanuele, 166A

Età consigliata : 8-10 anni. Durata: 1 h 15'


DOMENICA 9 FEBBRAIO ORE 17.15

MostraBacon, Freud e la Scuola di Londra” al Chiostro del Bramante

Una mostra organizzata in collaborazione con la Tate Gallery di Londra che ha prestato oltre quarantacinque dipinti, disegni e incisioni di artisti immigrati in Inghilterra negli anni ‘30, che hanno fatto di Londra la loro casa, il loro studio, la loro città. Artisti che hanno segnato un’epoca, ispirato generazioni, utilizzato la pittura per raccontare la vita: insieme a Francis Bacon e Lucian Freud, Michael Andrews, Frank Auerbach, Leon Kossoff e Paula Rego con opere dal 1945 al 2004.

Le opere di Bacon, Freud e la Scuola di Londra rivelano, in modo diretto e sconvolgente, la natura umana: le nostre fragilità, l’energia dirompente dei nostri sentimenti con gli eccessi, gli opposti, i tentativi di evasione.

Appuntamento davanti l’ingresso del Chiostro del Bramante in Via dell’Arco della Pace, 5.

Durata visita: 1h 45’ circa. Sono richiesti prenotazione e pagamento entro il 3 febbraio



DOMENICA 16 FEBBRAIO ORE 10.30  Visita per bambini

Ma chi erano gli Etruschi??

Visita al Museo Etrusco di Villa Giulia

Un viaggio attraverso le testimonianze archeologiche alla scoperta della civiltà etrusca, a cui la cultura romana deve molto. Conosceremo la civiltà villanoviana e le diverse modalità di sepoltura, entreremo in una tomba di Cerveteri e ammireremo il famoso sarcofago degli Sposi (che poi non è un sarcofago), racconteremo le storie di Ercole, di Castore e Polluce e finiremo la visita con la storia di Veio e del suo tempio.

Appuntamento davanti al Museo, P.le di Villa Giulia,9

Età consigliata: 10-12 anni. Durata: 1 h 45'


SABATO 22 FEBBRAIO ORE 8.50

Palazzo della Cancelleria e sepolcro Aulo Irzio –

Visita con  permesso speciale

Un permesso speciale per visitare il Palazzo della Cancelleria, di proprietà del Vaticano e sede di alcuni tribunali tra cui quello della Sacra Rota.  Il palazzo rappresenta una delle prime residenze rinascimentali, costruito ex novo da Raffaele Riario, grazie ad un’ingente vincita al gioco, con il contributo  di diversi architetti tra cui Baccio Pontelli, Andrea Bregno e Donato Bramante che realizzò il cortile, vero e proprio capolavoro dell’architettura rinascimentale.  Nel percorso avremo la possibilità di ammirare il salone dei Cento Giorni completamente affrescato dal Vasari,  la sala Riaria, sede del tribunale della Sacra Rota, la cappella palatina decorata dal Salviati. Inoltre scenderemo nei sotterranei dove sono visibili i resti dell’antico sepolcro di Aulo Irzio e un suggestivo laghetto, che si formò dei lavori per realizzare le Terme di Agrippa.

Appuntamento in Piazza della Cancelleria, 1

Durata visita: 1h 45’ circa. Sono richiesti prenotazione e pagamento anticipato entro il 12 febbraio


SABATO 22 FEBBRAIO ORE 14.30

Raffaello al Vaticano: Pinacoteca, Stanze di Raffaello e Cappella Sistina con gli Arazzi di Leone X

Un percorso tematico sul grande artista urbinate all’interno del complesso dei Musei Vaticani in occasione delle celebrazioni per i 500 anni della morte di Raffaello Sanzio. Inizieremo dalla Pinacoteca Vaticana con i magnifici dipinti come la Trasfigurazione e la Pala Baglioni, ci immergeremo nella tecnica dell’affresco negli Appartamenti Papali di Giulio II e concluderemo all’interno della Cappella Sistina dove per l’occasione sarà possibile ammirare gli Arazzi i cui cartoni preparatori furono commissionati a Raffaello da Leone X.

Durata visita: circa 3 h. Per questa visita è richiesto il pagamento delle quote entro il 8 febbraio (salvo esaurimento posti)


SABATO 29 FEBBRAIO ORE 11

Raffaello e Agostino Chigi: Villa Farnesina

I tormentati amori immortalati nella splendida villa rinascimentale del banchiere senese Agostino Chigi, dove Raffaello lavorò a pochi passi dalla casa dell’amata Fornarina, tra affreschi celeberrimi del Peruzzi, del Sodoma e dello stesso Raffaello. Un capolavoro architettonico rimasto ad esempio per secoli, nell'integrazione perfetta tra arte e natura, dotta simbologia e soave diletto dello spirito.

Durata visita: 1 h e 30'.

 


SABATO 29 FEBBRAIO ORE 18.15

Mostra “Impressionisti Segreti” a Palazzo Bonaparte

Un’incredibile esposizione permette di poter ammirare oltre 50 opere dei più grandi artisti impressionisti, tra cui Monet, Renoir, Cézanne, Pissarro, Sisley, Gauguin, non conosciute al più vasto pubblico perché provenienti da collezioni private e concesse eccezionalmente per questa occasione. A rendere ancora più eccezionale questa mostra è il luogo scelto per l’esposizione, Palazzo Bonaparte, anch'esso fino ad oggi non accessibile e che apre per la prima volta le sue porte al pubblico.

Appuntamento davanti all’ingresso della mostra in Piazza Venezia, 5

Durata visita: 1h 45’ circa.

 


NB: Consigliamo vivamente di acquistare la MIC* card del Comune di Roma.

*La MIC è la nuova card che al costo di 5 € offre l’accesso illimitato per 12 mesi nei Musei in Comune e nei siti storico artistici e archeologici della Sovrintendenza, rivolta ai residenti a Roma, ai domiciliati temporanei a Roma e agli studenti di Università pubbliche e private presenti nel territorio cittadino. Per informazioni: www.museiincomuneroma.it/it/infopage/mic-card


************************************************************

I prezzi tra parentesi sono riservati ai Soci del Dopolavoro e stretto nucleo familiare.

Prenotazioni: massimo.giambenedetti@iss.it tel. 0649903057


************************************************************

 

 

Stampa  
DotNetNuke® is copyright 2002-2020 by DotNetNuke Corporation